PROGETTO

Il progetto AIF [Adriatic Innovative Factory] si inserisce nell’ambito del Distretto Culturale Evoluto delle Marche inteso come sistema territoriale di relazioni tra il pubblico e il privato volto a sviluppare le potenzialità del territorio marchigiano in ambito culturale.
L’AIF nello specifico intende promuovere tale approccio nel nuovo contesto conteso della Macroregione Adriatico-Ionica in linea con la sfida europea dell’Europa Creativa.

GLI OBIETTIVI
Stacks Image 19349
Promuovere la nascita su scala internazionale di nuove imprese culturali e creative innovative
Stacks Image 19362
Sviluppare nuove forme di cooperazione imprenditoriale tra giovani interessati a valorizzare il patrimonio culturale dell’Area Adriatico-Ionica
Stacks Image 19375
Promuovere forme di progettualità integrata tra soggetti pubblici e privati della Macroregione impegnati nella promozione della cultura
Stacks Image 19388
Creare strumenti innovativi anche ad alto contenuto tecnologico in grado di favorire la fruizione integrata del patrimonio culturale dell’Area (turismo culturale)
LE ATTIVITÀ
Il progetto è strutturato in due distinte fasi denominate Assi.

L’
Asse 1 prevede la creazione, all’interno della prestigiosa struttura della Mole Vanvitelliana di Ancona, di un incubatore di imprese culturali e creative denominato Adriatic Start Up School nell’ambito dell’iniziativa E-Capital Culture, destinato a giovani appartenenti agli otto Paesi della Macroregione Adriatico-Ionica motivati a far nascere un’attività imprenditoriale nel settore della valorizzazione del patrimonio culturale del territorio di appartenenza.

L’
Asse 2 è volto a sviluppare un’offerta integrata turistico-culturale a livello macroregionale da proporre nei mercati extraeuropei anche attraverso forme innovative di comunicazione. Una piattaforma tecnologica multicanale permetterà inoltre di fornire informazioni dinamiche sul progetto Adriatic Innovative Factory, sulle varie modalità di trasporto nell’Area, con possibilità di acquisto di titoli di viaggio, prenotazione e acquisto di pacchetti turistici, booking di ospitalità, servizi turistici.

Per dare
sostenibilità al progetto, verrà stimolata la progettazione di nuovi interventi di follow up a valere sui fondi europei su scala transnazionale e concentrati sulle tematiche della cultura, della salvaguardia e dello sviluppo del patrimonio. In tal senso verrà favorita un’azione di networking tra i diversi stakeholders potenzialmente interessati e gli operatori della progettazione europea e della cooperazione territoriale anche facendo leva sulle relazioni già esistenti nell’ambito delle reti di Camere di Commercio, Città, Università e Aree protette.
x
Utilizzando il sito si accetta l’uso di cookies per l’analisi, risultati personalizzati e pubblicità.
-